Il mondo del noleggio auto ha regole tutte sue, che consentono di ottenere l’uso di un veicolo per un determinato periodo di tempo a patto di rispettare le clausole specifiche del contratto Il nodo più importante sono le franchigie. Ecco! Se ti stai chiedendo cosa sono le franchigie nel noleggio a lungo termine, ti consiglio di leggere questo articolo fino in fondo poiché troverai delle dritte per definire al meglio il tuo contratto.

Franchigie: cosa e da sapere

In linea generale, le franchigie rappresentano la soglia entro la quale il danno apportato alla vettura, o parte del danno, è a carico del guidatore che ha noleggiato la vettura. Un esempio pratico: con una franchigia di 500 euro su un’auto a noleggio che subisce un danno di 1.000 euro, i primi 500 euro devono essere pagati dal guidatore, gli altri 500 invece sono a carico della società di autonoleggio. Va sottolineato che il valore della franchigia dipende dalla vettura scelta, ed è, ovviamente più basso per un’utilitaria rispetto alla franchigia per un’auto di lusso o un van. Quando si firma un contratto di noleggio, bisogna essere molto attenti e valutare con cura i pro e i contro di un noleggio con e senza franchigia. Le variabili che entrano in gioco sono tante: preferenze personali, tipo di tragitto che si intende fare, esperienza al volante…

Noleggio con o senza franchigia

Ogni compagnia approccia la franchigia in modo “personalizzato” e la soglia quindi è spesso a totale discrezione della stessa, ovviamente in accordo e con il consenso firmato del cliente. È necessario, quindi, fare attenzione a tutti i dettagli del contratto, perché spesso ci sono casi in cui i costi rimangono sempre a carico del conducente. È il caso dei danni alle ruote, di quelli al sottoscocca – tipici quando si guida senza la dovuta attenzione su un suolo sconnesso – e quelli ai cristalli. Inoltre, i danni agli interni dell’auto, quelli causati da calamità naturali come ad esempio terremoti o alluvioni e quelli causati da un comportamento negligente del cliente, come la violazione del codice della strada, non sono quasi mai soggetti a limitazione di responsabilità, e pertanto il conducente è responsabile in pieno dei danni.

In ogni caso, il noleggio a lungo termine può anche essere senza franchigia in base al tipo di contratto: questo significa però pagare un supplemento rispetto a quello che è il classico canone dell’autonoleggio. Il danno dunque, a prescindere dalla tipologia, è tutto a carico della compagnia. Il costo giornaliero aggiuntivo per il cliente va dai 5-10 euro ai 40 euro. Questa opzione è consigliata a chi presume di possedere dei fattori di rischio importanti.

Hai dubbi su cosa scegliere?

La prima regola è valutare la propria personale propensione al rischio. C’è chi preferisce mettersi in viaggio senza pensieri, con la certezza che anche in qualsiasi sinistro, per un graffio o un’ammaccatura, non dovrà sborsare un euro rispetto a quanto preventivato o già pagato. Per contro, c’è chi si sente un guidatore esperto. Tu da quale parte stai?

Intanto, se desideri maggiori informazioni in merito, non esitare a contattarci. Qui, puoi richiederci direttamente una consulenza. Oppure, puoi visitare l’area offerte presente sul nostro sito e farti un’idea più chiara dei costi di un’auto a noleggio.